Stop ai dolori delle Articolazioni Temporo Mandibolari con Spring Device

TMD disfunzione temporomandibolare

La disfunzione dell’articolazione temporomandibolare cos’è, le cause e le cure

La sindrome TMD

Il TMD è una sindrome dell’articolazione temporomandibolare causata principalmente dal digrignare o serrare i denti e può portare a dolore associato in una varietà di aree.

A causa del disallineamento dei muscoli della mascella, la sindrome TMD provoca una varietà di sintomi oltre al dolore alla mascella che normalmente non sono associati alle ATM (articolazioni temporo mandibolari).

La TMD è un malfunzionamento delle articolazioni della mascella che può colpire la testa, il collo e la schiena. Le cause e i sintomi sono spesso aspecifici, ma rappresentano un grande fastidio per le persone colpite.

I tipici sintomi di TMD includono:

  • mal di testa da tensione
  • clic della mascella
  • mal di schiena
  • difficoltà a deglutire
  • ipersensibilità alla luce
  • tensione al collo

Cos’è il TMD

TMD o disfunzione dell’articolazione temporomandibolare è una malattia molto complessa dei muscoli della mascella. Sia i problemi fisici che quelli mentali possono causare o indicare TMD.

Il sistema neuromuscolare della testa è estremamente sensibile alle influenze ambientali, allo stress, alla frenesia o alla rabbia.

La tensione nei muscoli della mascella, ma anche le malocclusioni nella dentatura, possono estendersi al collo o alla schiena. A sua volta, la tensione muscolare della testa, del collo e dei muscoli della mascella innesca il mal di testa da tensione.

  • ATM sta per articolazione temporomandibolare. Questa piccola articolazione si trova proprio accanto alle orecchie e collega la mascella al cranio, permettendoci così di usare la nostra bocca per parlare, masticare e altri movimenti.
  • TMD (noto anche come sindrome TMD o disfunzione dell’ATM) si riferisce al disturbo dell’articolazione.

Le cause della disfunzione dell’ATM

Quali sono le cause della disfunzione dell’ATM?
Le cause della TMD sono spesso aspecifiche.

Ricercatori e medici presumono che sia l’interazione di vari fattori scatenanti che si influenzano a vicenda, come le circostanze fisiche, psicologiche e sociali.
Attraverso la ricerca in corso, l’elenco viene aggiornato frequentemente da medici e ricercatori. I seguenti sintomi sono generalmente considerati correlati alla TMD:

  • Danni ai denti
  • Digrignare i denti
  • Otturazioni o corone errate
  • Disallineamento di denti o mascelle
  • Danni alla mascella dovuti a fattori genetici o incidenti
  • Crescita del cranio
  • Ormoni
  • Condizioni genetiche
  • Stress emotivo
  • Problemi psicologici
  • Malattie preesistenti (es. reumatismi, artrosi, artriti)
  • Traumi alla mascella e al cranio
  • Disturbi posturali
  • Perdita della relazione mascellare verticale
  • Disturbi del sonno
  • Trattamenti ortodontici

I sintomi della disfunzione dell’ATM

I sintomi della TMD sono molto complessi. I pazienti possono provare disagio fisico e psicologico.

A causa della sintomatologia imprecisa, la diagnosi di TMD è multifattoriale e difficile da diagnosticare.

I muscoli della mascella, il collo e la testa appartengono alle principali aree di dolore dell’ATM, ma la tensione nell’articolazione temporo-mandibolare si estende spesso a molte parti del corpo. I sintomi tipici di TMD includono ma non sono limitati a:

  • Facendo clic o schioccando la mascella
  • Muscoli della mascella doloranti o rigidi
  • Dolore articolare della mandibola
  • Difficoltà a masticare e deglutire
  • Sensazione disturbante dei singoli denti
  • Serraggio/digrignamento dei denti (bruxismo)
  • Abrasione/perdita di sostanza dentale
  • Cefalea tensiva (emicrania)
  • Dolore/tensione al collo, alla gola, alle spalle e alla schiena
  • Tinnito
  • Acufene
  • Vertigini, disturbi dell’equilibrio
  • Artrosi della mandibola
  • Ipersensibilità alla luce

Se si verificano tre o più sintomi, potrebbe essere un segno di malattia dell’ATM.

Riconosciuti i sintomi TMD, come curarsi

Odontoiatra gnatololgo

che eseguirà un analisi clinica gnatologica per formulare la diagnosi e conseguente terapia specifica individuale. Di seguito alcuni esempi di terapie:

  • miglioramento della malocclusione
  • terapie fisiche di palpazione e fisioterapia
  • dispositivi intraorali statici come il Bite ortotico neuromuscolare
  • dispositivi fisioterapici come ad esempio Spring Device®
  • farmaci
  • intervento chirurgco nei casi più complessi

Fisiatra – fisioterapista

che, per ottenere il rilassamento dei muscoli temporomandibolari, eseguirà pratiche di fisioterapia con tecniche specifiche di manipolazione e palpazione, esercizi di stretching mandibolare statico o dinamico anche con l’ausilio del dispositivo certificato Spring Device®.

Terapia domiciliare

presso il proprio domicilio o sul posto di lavoro, effettuando giornalmente gli esercizi di stretching mandibolare dinamico in modo sistematico ed in sicurezza con il dispositivo certificato Spring Device®.

Il paziente morde le estremità in TPE del dispositivo (chiusura attiva), per poi lasciare che sia lo stesso dispositivo a determinare la riapertura della bocca (apertura passiva).

Tramite questo semplice esercizio di stretching mandibolare dinamico, Spring Device® è in grado di rilassare la muscolatura della mandibola, definendo una rieducazione del morso.